Bocconcini di tacchino al latte con radicchio

bocconcini tacchino

Ultimamente ho rivalutato la carne di tacchino, considerata da sempre e stupidamente, carne senza un netto sapore. Invece ora la uso spesso, soprattutto perché vengono delle polpettine che ai bimbi piacciono tantissimo.

Mi capita così di fare rifornimento, quando vado al supermercato, di queste confezioni di carne sceltissima  Aia, e oltre al macinato non possono mancare questi bocconcini di fesa o di coscia, di tacchino appunto. La prima cosa che penso quando devo fare un secondo che vada bene anche ai piccolini, è qualcosa che renda il più possibile morbida la carne. Così, quando ho preso questi bocconcini per la prima volta, ho pensato subito al latte. Poi, per i bambini li ho lasciati bianchi di solo latte, mentre per noi grandi ho aggiunto a fine cottura un po’ di radicchio rosso.

Continue reading

Muffin al cacao

Muffin al cacao

Avevo messo nel cassetto del dimenticatoio, il terzo in basso per intenderci (quello in cui metti tutto ciò che ti fa pensare: “prima o poi lo utilizzerò”), gli stampini in silicone. Presi una volta al supermercato, colta dal tipico raptus da pasticcera. Finalmente questo pomeriggio mi decido a tirarli fuori, e sperimentare il dolce da stampini per eccellenza. La prima volta che si parla di Muffin, si parla in realtà di “moofin”, ed era in Inghilterra nel 1703.  Le sue origini lo vedono come esclusiva della servitù; la maggior parte delle volte fatti con i rimasugli del pane del giorno prima o di biscotti, mescolati poi con patate schiacciate. Mouflet in francese, muffen in tedesco, fino all’incarnazione della morbidezza grumosa, tutta in un piccolo tortino chiamato, anche qui in Italia, Muffin.

Ne abbiamo visti e mangiati di ogni tipo, al cioccolato, al cacao, bianchi con le gocce di cioccolato, ai mirtilli e potremmo continuare ancora tanto da arrivare alla variante salata. Ma oggi, questa mia modestissima ricetta, parla del muffin al cacao, con qualche goccia di cioccolato bianco tanto per contrastare lo scuro del cacao e, addolcire ancora un po’, il cuore del nostro piccolo cake.

Continue reading