Tarte Tatin salata

IMG_4786

Incredibile ma vero, una ricetta salata da queste parti!!!

Oggi avevo voglia di sfornare qualcosa che non fosse di zucchero e uova, ma che restasse comunque nei sensi del “dolce” e risaltasse quella sapidità che, a volte, richiama le nostre voglie. E poi volevo sporcarmi le mani, impastare, tirare fuori il piano da lavoro e stendere la pasta. Dunque una torta salata era proprio l’ideale. Conosciamo la Tarte Tatin nella classica versione francese, dolce. La torta rovesciata con le mele a raggiera, burrose e caramellate. Questa è l’altra faccia della Tatin, diciamo così.

In realtà abbiamo a disposizione tanti usi e gusti della versione salata, ma io avevo delle belle patate gialle nella cesta, e non ho potuto dir di no…

Realizzare la Tatin è veramente semplice e dà molta soddisfazione. La pasta te la fai tu, e quando la rovesci nel piatto e vedi quel sole di patate caramellate, è davvero una gioia senza pari.

Ingredienti:

250 gr di farina

4 patate gialle

120 gr di burro

un pizzico di sale

rosmarino

pepe

2 cucchiai abbondanti di parmigiano

2 cucchiaini di zucchero

acqua fredda

La prima cosa che dovete fare è mettere mezzo bicchiere d’acqua in freezer e lasciarla dieci minuti. Nel frattempo iniziate a lavorare la farina con il burro freddo, a pezzettini. Aggiungete il sale, il pepe, e lavorate finché non avrete tra le mani qualcosa di molto sabbioso. A questo punto dovete aggiungere l’acqua (fredda fredda!), circa due dita. Vi deve aiutare nella realizzazione del vostro impasto, finché non avrete una palla omogenea e liscia.

Avvolgetela ora nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per circa un’ora.

Preparate la tortiera imburrandola “senza timore”! Cospargetela di zucchero, rosmarino e infine il parmigiano. Tagliate le patate come fossero delle chips, non troppo spesse ma nemmeno troppo sottili. Distribuitele a raggi, ricreando un bel sole, cercando di lasciare un po’ di spazio dal bordo della tortiera. Tirate fuori la vostra pasta e stendetela su un piano da lavoro. Cercate di raggiungere la forma e la grandezza del vostro stampo e adagiatela sopra, fino a coprire del tutto le patate. Chiudete i bordi con attenzione, cercando di spingere verso l’interno. Ricordatevi che poi la torta va rovesciata, immaginate già da ora il risultato finale.

Bucherellate in superficie e infornate a 180° per 35′ circa. A forno statico.

tatin prima cottura

Una volta uscita dal forno, la Tatin va rovesciata. Aiutatevi con un bel piatto che sia grande abbastanza da rispettare i bordi dello stampo, su questo poi servite la vostra torta, ancora calda. Che ve lo dico a fare… buonissima!!!

Advertisements

One thought on “Tarte Tatin salata

  1. Ma dai!? magari con la versione salata sono più fortunata: ho provato a fare la classica Tarte Tatin due volte ed è stato un disastro la prima e un semi disastro la seconda. Forse con la versione salata abbatto le mie paure 😀 Sembra un grande fiore giallo. Bella!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s